Tachipirina Angelini - Paracetamolo
Antinfiammatori

Tachipirina

La tachipirina, anche chiamato paracetamolo, è una medicina comunemente usata che può aiutare a trattare il dolore e ridurre la febbre.

    Tachipirina

    Viene in genere utilizzata per alleviare il dolore lieve o moderato, come mal di testa , mal di denti o distorsioni e ridurre la febbre causata da malattie come raffreddore e influenza .

    La tachipirina  è spesso raccomandata come uno dei primi trattamenti per il dolore, in quanto è sicuro per la maggior parte delle persone e gli effetti collaterali sono rari.

    Tipi di tachipirina

    È possibile acquistare la maggior parte dei tipi di tachipirina da supermercati o farmacie. Alcuni tipi sono disponibili solo su prescrizione medica.

    Il paracetamolo è anche disponibile come:

    • compresse o compresse
    • capsule
    • liquido – di solito per i bambini
    • compresse solubili (compresse che si sciolgono in acqua per fare una bevanda)
    • supposte (capsule inserite nel passaggio posteriore)
    • un’iniezione somministrata in una vena – normalmente utilizzata solo in ospedale
    • In alcuni prodotti, come i rimedi per il raffreddore e l’influenza o alcuni antidolorifici combinati, il paracetamolo è combinato con altri ingredienti.

    Chi può prendere la tachipirina?

    La maggior parte delle persone può prendere la tachipirina in modo sicuro, tra cui:

    • donne incinte
    • donne che allattano
    • bambini oltre i 2 mesi di età – si consigliano dosi più basse per i bambini piccoli

    Se non sei sicuro di poter assumere la tachipirina controlla il foglio illustrativo o chiedi consiglio al farmacista o al medico.

    Chiedi sempre consiglio prima di prendere la tachipirina se:

    • hai problemi al fegato o ai reni
    • hai problemi con l’alcol, come abuso di alcool a lungo termine
    • sei molto sottopeso
    • stai prendendo altri farmaci

    Non assumere tachipirina se si è avuta una reazione allergica ad esso in passato.

    Come prendere la tachipirina

    Assicurati di prendere la tachipirina come indicato sull’etichetta o sul foglio illustrativo o su istruzioni di un professionista della salute.

    Quanto puoi prendere dipende dalla tua età, dal tuo peso, dal tipo di paracetamolo che stai assumendo e da quanto è forte.

    Gli adulti possono assumere in genere 1 o 2 compresse da 500 mg ogni 4-6 ore, ma non devono assumere più di 4 g (8 compresse da 500 mg) nell’arco di 24 ore.
    I bambini sotto i 16 anni devono assumere una dose più bassa, in base all’età o al peso, controllare il pacchetto o il foglio illustrativo o chiedere consiglio al farmacista o al medico. Per i bambini molto piccoli, il liquido paracetamolo viene somministrato usando un misurino o una siringa per via orale.
    La tachipirina dovrebbe iniziare a fare effetto entro un’ora e dura diverse ore. Si raccomanda di non assumere più della dose raccomandata se non allevia i sintomi.

    Gli adulti possono prendere ibuprofene allo stesso tempo, se necessario, ma questo di solito non è raccomandato per i bambini.

    Contattate il vostro medico se i vostri sintomi peggiorano o durano più di tre giorni nonostante l’assunzione della tachipirina.

    Fai attenzione a non usare altri farmaci che contengono paracetamolo come ingrediente (come alcuni rimedi per l’influenza e il raffreddore) mentre stai prendendo il paracetamolo.

    Assunzione di tachipirina con altre medicine, cibo e alcol

    La tachipirina può reagire in modo imprevedibile con alcuni altri farmaci. Questo può influenzare il buon funzionamento della medicina e potrebbe aumentare il rischio di effetti collaterali.

    Potrebbe non essere sicuro prendere tachipirina nello stesso momento in cui si assumono:

    • prodotti contenenti paracetamolo – compresi i prodotti combinati in cui il paracetamolo è uno degli ingredienti
    • carbamazepina: usato per trattare l’ epilessia e alcuni tipi di dolore
    • colestiramina – usato per ridurre il prurito causato dalla cirrosi biliare primitiva (un tipo di malattia del fegato)
    • imatinib e busulfan – usati per trattare alcuni tipi di cancro
    • ketoconazolo: un tipo di medicinale antifungino
      lixisenatide: usato per il trattamento del diabete di tipo 2
    • metoclopramide – usato per alleviare la nausea e il vomito
    • fenobarbitale, fenitoina e primidone– usati per controllare le convulsioni
    • warfarin: usato per prevenire la formazione di coaguli di sangue

    Controllare il foglio illustrativo fornito con il farmaco per vedere se può essere assunto con paracetamolo. Chiedi a un farmacista o un dottore se non sei sicuro.

    Non ci sono problemi noti causati dall’assunzione della tachipirina con cibi specifici o bevendo quantità moderate di alcol durante la sua assunzione.

    Effetti collaterali della tachipirina

    Gli effetti collaterali della tachipirina sono rari, ma possono includere:

    • una reazione allergica, che può causare eruzioni cutanee e gonfiore
    • arrossamento, bassa pressione sanguigna e battito cardiaco accelerato – questo a volte può accadere quando la tachipirina viene somministrata in ospedale in una vena del braccio
    • disturbi del sangue, come trombocitopenia (basso numero di cellule piastriniche) e leucopenia (basso numero di globuli bianchi)
    • danni al fegato e ai reni se si prende troppo (overdose) – questo può essere fatale nei casi più gravi

    Parla con un farmacista o un medico se sviluppi qualche fastidioso effetto collaterale che pensi possa essere causato dalla tachipirina.

    Overdose di tachipirina

    Assumere troppo tachipirina può essere molto pericoloso.

    Se hai preso più della dose massima raccomandata, recati al più vicino reparto degli incidenti e di emergenza il prima possibile.

    Se è possibile, può essere utile portare con sé eventuali rimedi medicinali e la scatola con il foglio illustrativo.

    Alcune persone si sentono male, vomitano o hanno dolore addominale (pancia) dopo aver assunto troppa tachipirina, ma spesso non ci sono sintomi evidenti all’inizio.

      Ultimi approfondimenti dall'Open Wiki di OpenSalute

      Siamo anche su: